Contenuto principale

Messaggio di avviso

banner pon

incontro1(AGENPARL) – Roma, 03 feb 2016

Il soldato italiano portatore di pace, questo il tema affrontato stamane dal Ten. Col. Gianfranco Paglia, consigliere del Ministro della Difesa Roberta Pinotti, con gli alunni della Scuola Media Statale Renato Fucini di Roma.

Studenti sempre più preparati e pronti ad affrontare tematiche contemporanee come il terrorismo islamico, l’importanza delle missioni di pace e sempre più attenti nel voler comprendere il ruolo del soldato italiano nei vari campi operativi.

”Sono incontri che mi arricchiscono ogni volta" – ha commentato il Ten. Col. Gianfranco Paglia- è questa una generazione molto più attenta e documentata rispetto alla mia, ricordo che alla loro età, nei ritagli di tempo, pensavo di giocare a pallone, loro, invece, sono incuriositi molto di più da ciò che accade e grazie ai social ed internet si aggiornano in tempo reale. Prova di ciò sono le domande che formulano sempre più piene di interesse. Oggi si è parlato molto di un ipotetico nostro intervento militare in Libia. Molti mi chiedevano le dinamiche e in che modo si possa guidare un intervento armato. Nel chiarire che si auspica che in Libia si possa dare il via ad un governo, ho spiegato che è fondamentale quando si inizia una missione portarla a termine per evitare situazioni analoghe alla Somalia. Non è importante come si conclude ma è necessario portarla a termine evitando in questo modo la possibilità di creare nuove basi terroristiche come appunto è accaduto a Mogadiscio. A volte il prezzo è alto perché si sacrificano le vite di uomini e donne, ma il soldato italiano conosce bene i rischi che si corrono per difendere il Paese e non si è mai tirato indietro.

Tratto da http://www.agenparl.com/360094-2